Alpe Devero è la location del Photo Day Nisida dedicato alla fotografia paesaggistica e naturalistica

Incastonata fra le vette delle Alpi Lepontine, l’Alpe Devero è un gioiello di rara bellezza posta alla quota di 1650 m s.l.m..Inserita all’interno del Parco Regionale Veglia-Devero, l’Alpe è sottoposta ad una tutela che ne garantisce l’incontaminata bellezza. Un montagna a misura d’uomo dove innumerevoli sono le possibilità per essere a contatto diretto con la splendida natura. Sotto i massicci del Cervandone (3211 m), della Punta della Rossa (2888 m) e del pizzo Crampiolo (2776 m) l’Alpe Devero occupa un posto di rilievo fra le Alpi Occidentali.

Iscriviti ora!

Quando

Tutto l’anno

Durata

1 giorno

Partecipanti

Da 1 a 8 persone

Costo

€ 125

Focus

Fotografia paesaggistica  

L’itinerario in breve

Un facile trekking ad anello che, partendo dai pascoli verdi dell’Alpe Devero, conduce al suggestivo Lago delle Streghe e al piccolo borgo alpino di Crampiolo.

La Val d’Ossola, con le sue sette valli, offre infinite possibilità per gli amanti della fotografia e, tra queste, una gita all’Alpe Devero è un vero must per un fotografo!

Vi aspettano pascoli verdi, boschi di rododendri e mirtilli, suggestive baite isolate, imponenti montagne e fiabeschi laghi alpini. E in inverno, quando la neve imbianca il paesaggio, tutto sarà ancor più affascinante!

Richiedi le tue date!
ARGOMENTI
  • Reportage Paesaggistico: Come comunicare attraverso un’immagine e comprensione della fotografia paesaggistica;
  • La Reflex: Regolazione ISO, tempi e diaframmi, bilanciamento del bianco, Profondità di campo, Distanza Iperfocale;
  • Regole Compositive: Regola dei Terzi, Sezione Aurea;
  • Lunghe Esposizioni : I filtri fotografici come usarli e sfruttarli, Polarizzatore,UV, Densità Neutra ND, Graduato Densità Neutra GND,Natural Light;
  • La Luce in Natura: Metodo Nisida Multi Esposizione, Gamma Dinamica Manuale per qualità e nitidezza avanzata;
  • Doppie Esposizioni ,Panoramiche e PhotoMerge : Come realizzarle sul campo;

ALPE DEVERO

Esperienze pensate per voi

Conoscere i luoghi che si andranno a fotografare è il primo step per ottenere risultati soddisfacenti. Ecco alcune delle location che fotograferemo con alcuni consigli pratici.

ALPE DEVERO

Inserita all’interno del Parco Naturale Veglia-Devero (istituito nel 1995), gran parte del territorio dell’Alpe Devero è sottoposto a tutela ambientale che ne preserva l’incontaminata bellezza.

Quando ci sia affaccia per la prima volta sulla piana dell’Alpe Devero, si rimane colpiti dall’unicità del paesaggio, che offre in ogni stagione scorci fotografici spettacolari.

A cornice dei verdi prati disseminati di fiori in primavera ed in estate, delle belle baite di pietra e legno, raccolte in piccoli gruppi e del torrente che scorre scrosciando, si alzano i massicci del Cervandone (3211 m), della Punta della Rossa (2888 m) e del pizzo Crampiolo (2776 m) mentre larici, abeti ed il fitto sottobosco di rododendri e mirtilli rivestono i pendi più dolci.

In autunno il paesaggio si infiamma colorandosi di ocra, rossi e arancioni mentre in inverno la neve avvolge tutto con sua coltre bianca e silenziosa, trasformando l’Alpe Devero in paesaggio incantato.

CRAMPIOLO

Proseguendo sul sentiero si giunge al paesino di Crampiolo. Si tratta di una manciata di case immerse in un paesaggio verde e dominate da una piccola e pittoresca chiesa

LAGO DELLE STREGHE

Circondato dai larici e dalle cime dei monti, il Lago delle Streghe dell’Alpe Devero non è lontano da Crampiolo ed è raggiungibile a piedi. Le acque del lago sono di un color smeraldo reso ancora più acceso dal riflesso dei larici che crescono sulle sue rive e si specchiano sulla superficie. D’autunno, quando le foglie diventano rosso-arancio e l’aria si fa più fredda, il lago si tinge delle mille sfumature del foliage rendendo il panorama ancora più unico e suggestivo.

Come per molti altri laghi piemontesi, anche il Lago delle Streghe dell’Alpe Devero ha la sua personale e bellissima leggenda. Con un nome così, d’altronde, non poteva essere altrimenti.

IMPORTANTE: il Lago delle Streghe è stato interessato da una valanga nel mese di febbraio 2021. La sorgente però non è stata compromessa e nel mese di maggio sono iniziati i lavori di bonifica per riportare il lago al suo abituale splendore. Per maggiori informazioni potete fare riferimento al sito del Comune di Baceno.

Attrezzatura necessaria

  • Fotocamera reflex o mirrorless di ogni marca e qualità;
  • Polarizzatore;
  • Filtri ND consigliati, non obbligatori;
  • Treppiede;
  • Kit pulizia lenti e filtri;
  • Zaino fotografico con copertura impermeabile;
  • Schede di memoria;
  • Batterie e carica batterie;
  • Torcia frontale;
Iscriviti ora!

Attrezzatura del docente

Per comprendere al meglio il materiale necessario per un buon fotografo paesaggista vi indichiamo l’ attrezzatura del docente. Tenete sempre a mente che non è l’attrezzatura che fa il fotografo, ma l’occhio!

  • 2 Corpi macchina
  • 4 batterie
  • Carica batterie
  • 11-16 mm, 10-22mm, 100-400 mm
  • Filtro Polarizzatore
  • Filtri ND
  • Filtri Natural Light
  • Filtri GND
  • Treppiede
  • Kit pulizia lenti
  • Torcia frontale
  • Anti-pioggia per zaino
  • Power bank
  • Astro inseguitore

Incluso nella quota

  • Corso Fotografia
  • Cenni di Post Produzione

Escluso dalla quota

  • Pranzo , ( è consigliabile una colazione a sacco ) 
  • Trasporti : non è incluso un traporto al luogo d’incontro prestabilito . 
Iscriviti ora!

Cosa aspetti, iscriviti al corso di fotografia!