In un momento in cui anche l’amore richiede le opportune distanze gli Svassi violano tutte le restrizioni pronti a regalarci attimi di emozioni .

Una primavera che nessuno di noi dimenticherà 

Questo momento storico nessuno di noi lo dimenticherà facilmente , il mondo si è letteralmente fermato !

Durante questa pausa i suoni della natura è come se fossero amplificati , i richiami d’amore e di corteggiamento di moltissime specie sono il simbolo della rinascita , come le esplosioni di colori dei germogli in fiore e il verde che inizia a popolare i nostri parchi e i nostri giardini .  

Il silenzio assordante che ci circonda concilia i nostri pensieri e le nostre emozioni e molto spesso ci induce a fermarci anche spiritualmente e non solo fisicamente. 

Personalmente, ho sempre pensato che ci sia tanto da ascoltare dalla natura, ogni fruscio ogni piccolo o grande suono è distinguibile , identificabile, come una grandissima orchestra dove ogni strumento ha la sua identità e  appunto il suo suono . 

Imparare ad ascoltare 

La natura non conosce decreti o restrizioni , non conosce distanze , non si può impedire ad un fiore di sbocciare ad un bruco di trasformarsi in farfalla  e non si può impedire a due Svassi di corteggiarsi . Lo Svasso Maggiore è una specie protetta in Italia e in Europa , ed è a mio parere una delle specie più affascinanti che abbiamo sul nostro territorio , i rituali di corteggiamento sono delle vere e proprie coreografie scandite da scambi di doni per convogliare a “nozze” con il proprio partner.         I loro richiami d’amore sono distinguibili per un orecchio allenato ed avere l’opportunità di osservarli a due passi da casa ha reso questo periodo di isolamento molto speciale ed anche molto intimo . 

 

L’incontro 

Ho avuto la sensazione di spiarli davvero , mi capita spesso di essere sotto qualche tessuto o tenda mimetica per confodermi con la vegetazione, ma questa volta le sensazioni provate sono state più uniche che rare. 

È complicato , ma come effettivamente leggiamo in giro , realmente gli animali hanno ripreso i propri spazi dimenticandosi di noi del caos che generiamo della confusione che creiamo . Hanno riconquistato  i loro confini avvicinandosi in luoghi dove prima la tranquillità non li accoglieva . Come nel caso di questa coppia che ho la fortuna di osservare da settimane, ho visto nascere in loro la curiosità , i timidi avvicinamenti ed infine che dire sono una coppia in attesa . Per la prima volta da quando mi dedico alla fotografia naturalistica  ho avuto la sensazione di spiare la loro intimità , bramare dietro l’obiettivo quella loro libertà che tanto ci manca in questi giorni . Sono legato molto a questi scatti e sono legato a questa coppia che ha saputo regalarmi dei momenti unici , dolci e soprattutto liberi . 

Contattaci ora

VUOI SCOPRIRE ALTRI CONSIGLI?